Michelin Historic Rally Cup 2021, guarda all'alba con l'Alpi Orientali Historic

Quinto appuntamento stagionale per la Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand, e seguita sui campi di gara da Mario Cravero di Area Gomme, che porta in Friuli otto concorrenti (che rappresentano il 30% degli iscritti alla gara nei Raggruppamenti interessati) con il ritorno di Tiziano Nerobutto e la sua Ascona 400. Il veneto non avrà vita facile nei confronti di Giacomo Questi, Adriano Beschin e Luciano Chivelli, impegnati a raccogliere punti importanti non solo nella Michelin Historic Rally Cup, ma anche nelle rispettive graduatorie del CIRAS
Image

(Comunicato Ufficio Stampa Michelin Historic Rally Cup 2021)

Saranno otto i concorrenti della Michelin Historic Rally Cup 2021 che volgeranno lo sguardo alle Alpi Giulie per affrontare la 25esima edizione del Rally Alpi Orientali Historic. “Un buon risultato a livello numerico” sottolinea Mario Cravero di Area Gomme che gestisce sui campi di gara la serie storica indetta dalla Casa di Clermont Ferrand “se consideriamo che rappresentano il 30% degli iscritti alla gara del Secondo e Terzo Raggruppamento, categorie in cui la Coppa si svolge”.

Il Secondo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup 2021 vede uno scontro ad armi pari fra le Fiat 128 Coupé di Luigi Annoni (#38), affiancato da Paolo Mantovani , che ha raccolto punti importanti all’Aretine Storico e la vettura gemella di Vinicio Guerretti (#39), con Cristina Caldart sul sedile di destra, che vuole riscattare i due ritiri rimediati finora. Un duello che significa anche punti importanti nella Classe M2, anche se le due coupé torinesi dovranno vedersela pure con la Volkswagen Golf di Massimo Giudicelli.

Il Terzo Raggruppamento, con sei vetture al via, è come sempre il più numeroso della Michelin Historic Rally Cup 2021 e vede Tiziano Nerobutto, affiancato come sempre dalla figlia Francesca scendere per primo dalla pedana con la sua poderosa Opel Ascona 400 (#6) per iniziare la risalita nella classifica della Coppa, sia assoluta, sia di Raggruppamento e Classe M4 (finora ha disputato una sola gara, il vittorioso Campagnolo) e tornare ai vertici nelle posizioni che gli competono. Subito dopo scatterà Adriano Beschin che condividerà la Porsche 911 SC (#9) con Federico Migliorini a dettare il ritmo, reduce dal successo nella Serie del Bibendum ad Arezzo, risultato che lo ha proiettato al secondo posto assoluto della Michelin Historic Rally Cup 2021, e a tentare l’aggancio in vetta della Classe M4, dove è attualmente secondo, risalita possibile vista l’assenza di Luca Valle. Il terzo a prendere il via sarà il leader della Michelin Historic Rally Cup 2021, Giacomo Questi, con Giovanni Morina sul sedile di destra della sua Opel Ascona SR (#12) che oltre a cercare di consolidare la sua leadership nella Coppa, vorrà migliorare la sua posizione nella classifica assoluta del Campionato Italiano Rally Auto Storiche e consolidare il suo primato nel Terzo Raggruppamento.

Con il #22 sarà al via Massimo Giudicelli, sempre affiancato da Paola Ferrari con la Volkswagen Golf GTI, che ha l’occasione di scavalcare nella classifica della Classe M2 della Michelin Historic Rally Cup 2021 e della Classe 3 TC2 del CIRAS l’assente Luca Delle Coste. Gara di casa per i funamboli friulani Luciano e Lorena Chivelli che partono con il numero #32 sulle portiere della loro Fiat 127, ma hanno intenzione di arrivare molto più in alto nella classifica assoluta della gara. Migliorando così le loro classifiche che li vede quarti assoluti della Michelin Historic Rally Cup 2021, secondi di Secondo Raggruppamento e dominatori della Classe M1. Anche per loro particolare attenzione alle classifica del CIRAS che guidano nella Classe 3 TC2 1150, secondi di Terzo Raggruppamento e settimi nell’assoluta. Per ottenere un buon bottino di punti Chivelli-Chivelli dovranno guardarsi dalla vettura gemella (#42) di Giovanni Lorenzi e Alessio Pellegrini, alla seconda presenza stagionale dopo un buon esordio al recente Vallate Aretine

Gli squilli di tromba del 25° Rally Alpi Orientali Historic suoneranno venerdì 20 agosto a chiamare i concorrenti in località Cialla di Cividale del Friuli per lo Shake Down (2,73 km) dalle ore 17.00 alle 18.00. Sabato 21 agosto a San Pietro al Natisone si svolgeranno le verifiche tecniche dalle ore 9.30 alle ore 13.30, preludio alla partenza ufficiale della gara che si svolgerà a Cividale del Friuli alle ore 16.30 di sera per tornare quindi a San Pietro al Natisone per il riposo notturno. I cronometri inizieranno a correre domenica 22 agosto alle ore 8.15 per portare i concorrenti ad affrontare il triplo passaggio sulle speciali Mersino (20,93 km), Trivio (14,83 km) e Drenchia (13,31 km) che porteranno a un totale di 98,14 km cronometrati all’interno di un percorso di 245,03 km, al termine dei quali i piloti saliranno sulla pedana di arrivo di Cividale del Friuli alle ore 16.33. 

Image

Prossimo appuntamento con la Michelin Historic Rally Cup a Cividale del Friuli il 20 e 21 agosto per il 25° Rally Alpi Orientali Historic.

Elenco iscritti Michelin Historic Rally Cup al 25° Rally Alpi Orientali Historic

Secondo Raggruppamento

1.      38   Annoni Luigi                   Fiat 128 Coupé classe Michelin      M2

2.      39   Guerretti Marco               Fiat 128 Coupé M2

Terzo Raggruppamento

1.          6    Nerobutto Tiziano         Opel Ascona 400 classe Michelin M4

2.          9    Beschin Adriano           Porsche 911 SC M4

3.        12    Questi Giacomo            Opel Ascona SR M3

4.        22    Giudicelli Massimo       VW Golf GTI  M2

5.        32    Chivelli Luciano            Fiat 127 Sport  M1

6.        42    Lorenzi Giovanni           Fiat 127 Sport M1