Misano, gara1: esclusa la Hyundai di Jelmini, la vittoria va a Brigliadori su Audi

Secondo posto per il campione in carica Salvatore Tavano su CUPRA davanti a Marco Pellegrini su Hyundai. Eric Scalvini vince il DSG con la CUPRA della Scuderia del Girasole
Image

Sole rovente per la prima sfida del TCR Italy a Misano, con la classifica decisa in tarda serata. Le verifiche tecniche, infatti, hanno sancito l'esclusione per irregolarità tecniche della Hyundai di Felice Jelmini, che era transitato primo al traguardo dopo essere stato sempre al comando, partendo dalla pole position.

La vittoria di gara1 a Misano viene dunque assegnata a Eric Brigliadori su Audi di BF Motorsport, davanti al campione in carica Salvatore Tavano sulla CUPRA della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, con Marco Pellegrini in terza posizione sulla Hyundai di Target Competition. Eric Scalvini su CUPRA ha vinto la classifica del TCR Italy DSG.

Al via Jelmini si è portato subito al comando davanti all’argentino Franco Girolami e a Salvatore Tavano:  il siracusano è scattato dalla sesta casella in griglia con una partenza strepitosa e alla prima curva era già in terza posizione, tallonato da Marco Pellegrini. Poco dopo Eric Brigliadori si è portato in terza posizione alle spalle di Girolami, mentre Salvatore Tavano si è difeso dagli attacchi di Mauro Guastamacchia e di Marco Pellegrini.

A metà gara il colpo di scena, con l’argentino Franco Girolami che dechappa lo pneumatico anteriore sinistro ed è costretto a dare forfait mentre è in seconda posizione.

 

Image

Al traguardo, Jelmini transita per primo davanti a Eric Brigliadori e Salvatore Tavano, con Marco Pellegrini in quarta posizione.

Dopo l'esclusione dalla classifica della Hyundai di Felice Jelmini, il ventenne Eric Brigliadori può festeggiare la sua prima vittoria davanti a Salvatore Tavano e Marco Pellegrini, con Ettore Carminati su Hyundai in un'ottima quarta piazza.

Quinto assoluto Eric Scalvini, primo delle vetture con cambio DSG: il vincitore dell’edizione 2019 del Trofeo DSG è entrato nel campionato a partire da questo round, dopo aver disertato l’apertura al Mugello, ma è intenzionato a recuperare velocemente punti, e ha spinto la CUPRA della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing in vetta all’ordine di arrivo del campionato italiano TCR Italy DSG.

Sesto assoluto e secondo dei DSG Michele Imberti, anche lui su CUPRA, ma con i colori di Elite Motorsport.

Settima posizione per Simone Pellegrinelli sulla seconda CUPRA con cambio sequenziale. Il pilota bergamasco è transitato quinto al traguardo, ma è stato penalizzato per un errore sul posizionamento in griglia di partenza.                                       

Image

Ottava piazza per Francesco Savoia, sull’Audi di Gretaracing, terzo delle DSG, davanti a Daniele Cappellari, al rientro nel TCR Italy dopo aver saltato la stagione 2019, al volante della Golf TCR DSG autogestita

A completare la top ten Francesca Raffaele: sedicesima in griglia, le si è spento il motore al via, e la diciottenne debuttante sull’Audi sequenziale di BF Motorsport si è lanciata in una rimonta furibonda dall’ultima posizione.

Undicesima piazza per Mauro Guastamacchia, dopo un ‘lungo’, davanti a Federico Paolino su Honda, protagonista di un contatto in pista con la moglie Carlotta Fedeli, quattordicesima al traguardo e quinta delle DSG dietro a Riccardo Romagnoli, entrambi su Golf DSG.

Domani alle 11.50 andrà in scena gara2, in diretta TV su MS Motor TV, canale 228 di SKY, e in live streaming sul sito di ACISport, sul sito della TCR Series e sulla pagina Facebook del TCR Italy.