Straordinario successo per la premiazione dei Campioni siciliani Automobilismo e Karting 2014

Quasi 500 tra piloti, addetti a lavori ed appassionati erano presenti alla grande festa organizzata come consuetudine dalla delegazione regionale ACI CSAI guidata da Armando Battaglia.

Image
Personaggi di assoluto rilievo come il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, l'ing. Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobile Club d'Italia, il Dirigente delle Attività sportive Marco Ferrari, Giancarlo Minardi, fondatore dell'omonimo Team F.1 oggi Presidente della Commissione Velocità, Mario Colelli e Marco Rogano, rispettivamente Presidente e Direttore Generale di ACI Sport Promotion, e Daniele Settimo, coordinatore della Delegazione Sicilia e del Progetto Giovani Rally, hanno arricchito con la loro presenza la cerimonia di premiazione di tutti i piloti siciliani che si sono distinti delle diverse e varie specialità a quattro ruote, dai giovani del karting alla velocità in salita, dalle autostoriche ai rally, alcuni dei quali hanno anche ricevuto i riconoscimenti "nazionali” per il 2013 e per il 2014.

"La Sicilia è per noi - ha dichiarato Sticchi Damiani, Presidente dell'Automobile Club d'Italia – un patrimonio di sport, ma anche di grande cultura dello sport. Questa meravigliosa terra ha un patrimonio di passione e storia che la rendono unica nel panorama sportivo nazionale ed internazionale, mentre numericamente rappresenta la seconda forza nel panorama tricolore. L'accoglienza, il calore e partecipazione dei protagonisti a questa "festa” ne sono un'ulteriore conferma”.

"Una cerimonia così partecipata è il giusto stimolo per la stagione che va ad iniziare – è il soddisfatto commento di Armando Battaglia – ma anche il riconoscimento che il lavoro svolto dalla Delegazione e da tutti rappresentanti provinciali che mi hanno affiancato è indirizzato nella giusta via”.

Campioni assoluti per il 2014 sono risultati il catanese Domenico Cubeda (velocità salita), il nisseno Roberto Lombardo (rally conduttori), il messinese Roberto Longo (rally Navigatori), i palermitani Marco Savioli ed Alessandro Failla (Rally Autostoriche), e Gaetano Gioè (velocità autostoriche), i trapanesi Alberto Santoro (slalom) e Giuseppe Castiglione (velocità Challenge), e le scuderie Catania Corse, Aspas, ed SGB Rally. Tra i kartisti ovviamente occhi concentrati sui più giovani, ovvero quelli che saranno i futuri campioni dell'automobilismo come il "baby” Gabriele Minì, di appena 10 anni, Alessandro Greco, e lo junior David Costanzo. Premiati anche il senior David Ferrara, Giuseppe Giametta, Daniele Mole, Francesco Alaimo e Claudio Filippi.

Particolarmente emozionante è risultata la parentesi dedicata ai Campioni del passato, anche recente, dell'automobilismo isolano. Mentre le immagini ripercorrevano alcune delle più belle pagine sul palco sono saliti l'ex pilota Ferrari ed Alfa Romeo, Nino Vaccarella, che ha ricordato la sua attività di dirigente sportivo svolta una volta appeso il casco al chiodo, i rallisti palermitani Alberto Carrotta, Sergio Montalto, Ninni e Donatella Runfola, primi campioni di questo tipo di gare, i fratelli messinesi Nunzio e Giuseppe Anastasi, "Zerimar” al secolo Beppe Pirrone, il ragusano Carmelo Fiorilla, ed il navigatore Gigi Pirollo, adottato dagli appassionati siciliani per le sue imprese a fianco dei migliori rallysti di sempre e vincitore della Targa Florio del 1999 in coppia con Gianfranco Cunico.

Il premio speciale "Team Sicilia che vince” è stato assegnato all'ennese LB Tecnorally di Mario La Barbera che ha fatto gareggiare nel Campionato Italiano Rally la grande promessa Andrea Nucita. Un altro riconoscimento è stato poi consegnato da Armando Battaglia all'ospite d'eccezione, l'otto volte Campione Italiano Rally Paolo Andreucci.

Tutte le informazioni e l'elenco completo dei premiati su www.acicsaisicilia.it .