E' scattato il Trofeo Cave di Cusa

La terza prova del CIREAS in Sicilia è già nel vivo. Paesaggi da sogno ed equipaggi al top
Image

E’ scattato alle 12.01 ed è in pieno svolgimento, il Trofeo Cave di Cusa 2021, terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche CIREAS di scena tra il Trapanese e l’Agrigentino. La competizione, organizzata dall’ASD Cave di Cusa con il patrocinio dell’ACI Trapani vede al via una quarantina di equipaggi che si contenderanno oltre all’alloro del CIREAS anche quello della regolarità turistica per vetture storiche e moderne. Gli equipaggi si daranno battaglia a suon di passaggi sui tubi lungo 186 chilometri con 65 prove cronometrate e 7 controlli orari. Partenza e arrivo da Campobello di Mazara per attraversare tutta la Valle del Belice e i luoghi simbolo del terremoto del 1968.  

 

Image

La carovana prevede attraversamenti di luoghi dalla grande suggestione naturalistica e storica, da Selinunte a Santa Margherita Belice a Montevago, città de Il Gattopardo e poi ancora i luoghi del terremoto del Belice da Salaparuta a Gibellina con passaggio al Cretto di Burri. Il cretto di Burri o cretto di Gibellina è il nome con cui è colloquialmente conosciuto il Grande Cretto, opera di land art realizzata site-specific da Alberto Burri tra il 1984 e il 1989 nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina, completamente distrutta nel 1968 dal terremoto del Belice. Fra paesaggi mozzafiato ed equipaggi di altissimo livello, quello siciliano sta certamente qualificandosi come uno degli appuntamenti più apprezzati del Tricolore 2021. La pioggia di queste ore potrebbe essere il vero outsider delle sfide con il cronoI verdetti nella tarda serata di oggi! 

L'intervista ad Angelo Pizzuto e Giovanni Moceri su AciSport 

 

Foto Roberto Deias per AciSport