CIVCAS, A Pergusa un ritorno alle origini

Emozioni in pista con la mini endurance di domenica
Image

In occasione dell'ACI Racing Weekend siciliano all'Autodromo di Pergusa anche la mini endurance valevole per il terzo round del Campionato Italiano Velocità in Circuito Auto Storiche. 60 minuti di battaglia dal gusto retrò, che riportano indietro nel tempo in un contesto, come quello dell'autodromo sul lago  siculo, che riporta effettivamente indietro nel tempo. Nella terra dell'automobilismo si corre infatti su una pista "vecchio stile" infatti, con lunghi rettifili veloci intervallati da 7 insidiose varianti che hanno messo alla prova le vetture d'epoca dei protagonisti del Campionato. 

Al via le Porsche scattano avanti con il vantaggio in griglia conquistato nella qualifica di ieri. Sono infatti nelle prime file le Porsche di Giovanni Gulinelli e Massimo Ronconi, 2 Carrera RS, una di Domenico Guagliardo, l'altro di Giosue Rizzuto, quindi la Porsche 911 SC di Marco Zorzi e Giovanni Ambroso. In pista si va, come sempre, fortissimo con medie elevate. Senza riguardi speciali per le "vecchie signore". Alla fine della 60' minuti di battaglia in pista i vincitori che ricevono gli onori sul podio sono: nel 1' Raggruppamento / Classe F/GTS 1600 la Lotus Elan di Richard Bateman; nel 1' Raggruppamento / Classe F/TC1600 arriva prima l'Alfa Romeo Giulia Sprint GTA di Francesco Pantaleo e Franco Mischis, seguita dalla GT di Santi De Filippis e Salvatore Salvino; nel 2' Raggruppamento / Classe G2/H1T2000 ancora Alfa Romeo, con le GT 2000 di Fausto Amendolaggine e Marco Milla, seguita da quella di Sergio Imbimbo e Massimo Lupoli; nel 2' Raggruppamento / Classe G2/H1 GTS+2500 arriva la Porsche Carrera RS di Domenico Guagliardo, seguita da quella di Giosuè Rizzuto; nel 2' Raggruppamento / Classe G2/H1 TC2000 vittoria all'Alfa Romeo GTAm di Davide Bertelli e Antonio Crescenti, poi quella di Fabio De Baumont in coppia con Blumax; nel 3' Raggruppamento / Classe H2/I-Sil + 2000 colgono un'altra vittoria i velocissimi Giovanni Gulinelli e Massimo Roncono con Porsche 930, poi la 911 SC di Marco Zorzi e Giovanni D'Ambrosio, quindi la BMW 635 csi di Gianluca Cecchini; a vincere il 3' Raggruppamento / Classe H2/I T2500 l'Alfetta GTV6 2.5 di Renato Gaiofatto e Giovanni Bassi; poi nel 4' Raggruppamento / Classe J2/A-1600 la vittoria all'Alfa Romeo 33 di Gabriele Crocchini; in conclusione la Maserati Biturbo di Massimiliano Quaresima si porta a casa la vittoria nel 4' Raggruppamento / Classe J2 A+2000 seguita dall'Alfa Romeo 75 di Enrico Guasti e la Lancia Delta Integrale di Giuseppe Garofalo. 

A seguire la competizione delle Auto Storiche, a ulteriore sottolineatura dell'importanza del legame tra il contesto storico e quello sportivo dell'automobilismo, anche la parata dell'ACI Storico Festival.  Le vetture d'epoca hanno "invaso" in massa la pista raccogliendo il saluto dei tanti spettatori presenti, a impreziosire ulteriormente un weekend sportivo, che ha riportato gli appassionati indietro nel tempo.