Marco Pollara e Maurizio Messina vincono la Targa Florio nella Coppra Rally 8° Zona

L'equipaggio su Skoda Fabia ha giganteggiato su tutte le prove chiudendo con oltre 2' di vantaggio. Sul podio anche Mirabile-Calderone e Galipo'-Calderone

Image

Hanno fatto en-plein di tutte e 6 le prove speciali Marco Pollara e Maurizio Messina, dominando dall'inizio alla fine la Targa Florio Rally valida come round d'apertura della Coppaa Rally di 8° Zona ACI Sport. L'equipaggio su Skoda Fabia ha messo in chiaro le proprie qualità fin dalle prime battute odierne guadagnando ad ogni prova decine di secondi fino ad accumulare, sotto alla bandiera a scacchi, ben 2 minuti e 30 di vantaggio. Prova granitica del palermitano e del messinese, che con merito mettono la loro firma sulla gara più antica del mondo. 

Se della vincitore non vi è mai stato dubbio la lotta per il podio, per il secondo posto, è stata elettrizzante fino alla fine; e con un parco macchine molto particolare. Maurizio Mirabile e Calogero Calderone a bordo di una Renautl Alpine A110 alla fine hanno strappato la medaglia d'argento con solamente 2" di vantaggio su Agostini Craparo navigato da Giovanni Lo Verme. Quest'ultimi, nell'abitacolo di una Mitsubishi Lancer IX, hanno strappato con un colpo di reni finali il gradino più basso  dopo una bellissima lotta, lasciando invece ai piedi del podio Carmelo Galipò, navigato da Tino Pintaudi, distante dopo 65km di speciali solamente 6 decimi. Un nulla. Chiude la top 5 della CRZ Antonio Damiani navigato da Giuseppe Livecchi.

 

CLASSIFICA FINALE ASSOLUTA: 1. Pollara-Messina (Skoda Fabia 2 Evo) in 38'03.9; 2. Mirabile-Calderone (Renault A110) a 2'32.1; 3. Craparo-Lo Verme (Mitsubishi Lancer IX) a 2'34.1; 4. Galipo'-Pintaudi (Skoda Fabia) a 2'34.7; 5. Damiani-Livecchi (Peugeot 208 Gt Line) a 2'51.7; 6. Provenza-Provenza (Skoda Fabia) a 3'03.8; 7. Cannino-Buscemi (Peugeot 208 VTI) a 3'07.8; 8. Nucci-Rosato (Peugeot 208 VTI) a 3'32.5; 9. Barreca-Aliberto (Peugeot 208 Gt Line) a 3'45.0; 10. Caccamisi-La Placa (Peugeot 208 Gt Line) a 3'47.6; 11. Airo Farulla-Bragaglia (Peugeot 208 Gt Line) a 4'06.6; 12. Schepis-Schepis (Peugeot 208 VTI) a 4'32.2; 13. Pellitteri-Lo Monaco (Renault Clio RS) a 5'17.2; 14. Grisanti-Grisanti (Renault Clio RS) a 5'45.3; 15. Glorioso-Di Bella (Renault Clio RS) a 5'49.3; 16. Li Fonti-Catanese (Peugeot 208 VTI) a 6'28.9; 17. Marsala-Mirenda (Citroen C2) a 6'39.2; 18. Marletta-Scrivano (Citroen Saxo VTS) a 6'51.8; 19. Celi-Pino (Peugeot 106) a 7'39.5; 20. Fragale-Triolo (Citroen Saxo VTS) a 8'11.1; 21. Spinosa-Tamburo (Peugeot 106) a 8'20.8; 22. Guercio-Saja (Peugeot 106) a 11'28.7; 23. Calabria-Cicirello (Peugeot 106) a 18'37.7;