Si accendono i motori della quinta prova della serie tricolore CSAI,

Alle 19.00 la partenza dall’esclusiva Piazza Politeama di Palermo e subito lo show della prima PS per i trenta concorrenti in gara. Domani altri 8 crono della 1^ tappa.

Image
14/06/2012 - Sta per prendere il via la Targa Florio Historic Rally, quinta prova del Campionato Italiano Rally Autostoriche. Sta per terminare l’attesa densa di passione che ha accompagnato la lunga vigilia, iniziata da oltre un mese per il pubblico siciliano e non solo che attende di far sentire il proprio inconfondibile calore ai 30 concorrenti al via. La gara è inserita nella cornice internazionale della 96^ Targa Florio, la corsa automobilistica più antica del Mondo valida per Campionato Italiano Rally e per l’Intercontinental Rally Challenge.

La Targa Florio Historic Rally partirà alle 19.00 dal’esclusiva cornice della Piazza Politeama di Palermo. Quarantaquattro minuti dopo la prima sfide sui 1.650 metri della prova “Città di Palermo” uno show all’interno dell’aeroporto di Bocca di Falco. Dopo il primo impegno cronometrato i concorrenti entreranno nel riordino notturno presso il Targa Florio Village a Termini Imerese. La prima tappa della quianta prova del tricolore riprenderà domani, venerdì 15 giugno alle 8.30 quando gli equipaggi risaliranno in macchina alla volta delle 8 prove speciali, la “Tribune” da 6,12, la “Targa” da 13,60 Km, da ripetere tre volte e la “Collesano” da 13,70 che i concorrenti percorreranno due volte. Tre tratti cronometrati decideranno la seconda tappa che si concluderà sul Belvedere di Termini Imerese alle 16.30.

Scenderà con il numero 1 dalla pedana di partenza l’equipaggio palermitano campione italiano 2010, portacolori della Scuderia ASPAS e vincitore delle ultime due edizioni della gara formato da Marco savioli ed Alessandro Failla sulla Porsche 911 di 2° raggruppamento, che come la maggior parte dei concorrenti ricordano e tornano con immutata emozione sulle prove su cui la “Targa” nuovamente passa dopo circa 20 anni, come la “Collesano” e la “Castelbuono”. Secondo in ordine di partenza, ma con le stesse ambizioni di successo, un latro equipaggio del capoluogo, Mario De Luca e Mario Ravetto Antinori anche loro sulla 911 di Stoccarda di classe 2000 del 1° raggruppamento. Stessa vettura per i protagonisti del tricolore Luigi Zampaglione, pilota bresciano di origine siciliana, navigato da Filippo Saja, avversari diretti dell’esperto alessandrino al comando del 1° raggruppamento Luigi Capsoni al volante della sempre ammirata Renault Alpine A110 1300, sulla quale a leggere le note è la brava Lucia Zambiasi. A caccia di punti tricolori la piacentina Isabella Bignardi, a caccia di punti tricolori con la Porsche Carrera RS 911. Tra i tanti piloti siciliani protagonisti della vigilia senz’altro sotto i riflettori ci saranno Sergio Montalto navigato da Roberto Consiglio sulla Porsche 911, vettura di stoccarda anche per “Gordon”, mentre Pippo Savoca ha scelto la Renault 5 GT Turbo per la sua gara ed Alfredo Altopiano sarà navigato dal “velocista” Ciro Barbaccia sulla Opel Ascona 400. Opel Kadett GTe per un equipaggio cefaludese protagonista degli anni ’80 e ’90, Piero Vazzana e Roberto Genovese, il palermitano Sergio Palmisano sarà al volante della BMW 2002.