"Pedro" e Musti i leader al Sanremo Rally Storico

Il bresciano con la Lancia Rally 037 chiude in testa la prima tappa della gara, il pavese è terzo assoluto primo del 3. Raggruppamento al volante della Porsche 911 Sc e conduce la classifica della serie ACI CSAI

Image
Sanremo (IM), 5 aprile 2013 – Senza affanno, senza pressioni a metterlo in difficoltà "Pedro” sta costruendo il successo al Sanremo Rally Storico. Il bresciano, campione europeo tra le vetture di Gruppo B, sta conducendo la gara con l'affermazione in quattro prove speciali una, la quarta e penultima della giornata, ha visto primeggiare Musti. Eloquente segno della competitività del pavese che, al volante di una più datata Porsche 911 Sc, è riuscito a piazzarsi davanti a tutti nel dedalo inestricabile della nebbia e dell'asfalto viscido del Langan. Unico lampo assoluto che però ha permesso a Musti di superare il norvegese Jensen e portarsi in seconda piazza assoluta a 47” dal leader, posizione subita persa nella successiva piesse di Baiardo rallentato dalla nebbia e da una "staccata” al limite per evitare l'impatto con un animale. "Abbiamo incontrato di tutto oggi, dagli improvvisi rivoli d'acqua, al viscido ed alla nebbia, non era facile per nessuno andare forte. L'aver ammorbidito l'assetto mi ha permesso di usare al meglio gli pneumatici, ma tanto mi hanno aiutato gli occhiali da vista ed il navigatore”. Afferma Musti all'arrivo della prima tappa.
Pedro, Jensen e Musti sono dunque i protagonisti assoluti di una classifica parziale di gara nella quale spiccano le assenze di Da Zanche, fermato da noie meccaniche alla sua Porsche tra la seconda e terza piesse ma pronto a rientrare in gara domani, di Marchionni, rottura del sei cilindri della sua coupè tedesca, di Zivian per problemi alla sua Audi Quattro.