Si annuncia spettacolare il Rally Vallate Aretine 2021

Tutto pronto per il quinto atto del Campionato Italiano Rally Auto Storiche che si disputerà questo fine settimana in uno degli scenari più suggestivi della Toscana. Oltre cento chilometri in due tappe affidati aotto prove speciali, "Parco di Lignano”, "Portole” e "Rassinata” da ripetere. Arrivo in Piazza della Libertà a d Arezzo sabato sera.
Image

 

L’11°Historic Rally delle Vallate Aretine è pronto ad andare in scena tra venerdì 23 e sabato 24 luglio quest’anno come quinto round del  Campionato Italiano Rally Auto Storiche. 82 iscritti composti dai protagonisti del #CIRAS oltre ai concorrenti della  Regolarità Sport e al gruppo di A112 in lotta per il Trofeo Abarth. La gara toscana rappresenta il giro di boa del Campionato Italiano rally Auto Storiche che si articola su otto appuntamenti. Dopo un’edizione 2020 disputata tutta in un giorno, l’evento organizzato dalla Scuderia Etruria Sport torna al format su due tappe con un prologo serale venerdì 23 luglio con due sfide cronometrate sul percorso di “Parco di Lignano” per la prima giornata e la seconda, col triplo passaggio sulle tradizionali “Portole” e “Rassinata”. L’arrivo, dopo otto prove speciali, è previsto nella suggestiva cornice di Piazza della Libertà, ad Arezzo dopo 107 chilometri cronometrati e premiazioni direttamente sul palco, Dunque, saranno attese belle sfide nella splendida cornice degli asfalti intorno ad Arezzo dove gli equipaggi proveranno a imporsi nella graduatoria assoluta e nelle singole classifiche di raggruppamento oltre che di classe e gruppo.

4°RAGGRUPPAMENTO | Il più quotato del “quarto” resta Lucio Da Zanche.  Il pilota di Bormio al “Vallate” dovrà colmare il gap in classifica assoluta tra lui e Marco Bertinotti insieme a Daniele De Luis e la 911 SC dovrà far meglio del 2020 dove terminò in quinta posizione rallentato da una toccata nella prima metà di gara. Atteso anche il pilota di Adria Matteo Luise con la Fiat Abarth 130 Ritmo con i colori del team Bassano, ritiratosi all’ultimo round del Lana Storico. A suo agio in questa gara si ripresenta anche il pilota di Montalcino Valter Pierangioli con Marco Nesti sulla Ford Sierra Cosworth 4x4 della Proracing. 911 SC del team Guagliardo. Tra i nomi del 4°Raggruppamento spiccano poi Marc Valliccioni, sulla BMW M3, Maurizio Finati con la Lancia 037 di Gruppo B in cerca di una buona prestazione dopo il ritiro al Campagnolo Storico. Sempre presente anche Fiorenza Soave con Anna Dusi alle note sulla Fiat Ritmo 130 TC del Rally Club Team.

 

Image

3°RAGGRUPPAMENTO | Giacomo Questi, Giovanni Morina e la Opel Ascona Gruppo 2 si presentano ad Arezzo come i capofila del terzo raggruppamento e attuali leader della Michelin Rally Cup, oltre che quarti nell’assoluta. A dargli noia ci proveranno in molti ma in particolare il diretto avversario Luca delle Coste navigato da Franca Regis Milano sulla Fiat Ritmo 75.

2°RAGGRUPPAMENTO | Occhi puntati sulla corsa di Marco Bertinotti vincitore all’ultimo atto tricolore nella gara di casa al Lana Storico e alla sua terza partecipazione al Vallate Aretine. Il biellese ed Andrea Rondi tornano per consolidare la posizione di supremazia sulla Porsche 911. Rientro importante per Elia Bossalini affiancato da Hars Ratnayake con la Porsche Carrera RS della scuderia Ro Racing. Il pilota piacentino torna sulla vettura tedesca di 2°Raggruppamento sugli asfalti che lo hanno visto vincere nell’edizione 2018 con 30’’’ di vantaggio sulla Lancia Delta di Lucky-Pons.

Pronto a dire la sua anche l’altro biellese Davide Negri, con Roberto Coppa a bordo della vettura gemella, secondo assoluto al Lana Storico. Vinta nel 2015 e terzo gradino l’anno scorso, ritornerà a volere il ruolo di protagonista il campione in carica del “secondo” Alberto Salvini con la Porsche 911 Carrera della Scuderia Palladio Historic affiancato da Davide Tagliaferri.

1°RAGGRUPPAMENTO | Duello a due in Toscana nel “primo” con la Lancia Fulvia HF composta da Massimo Giuliani e Claudia Sora e la Porsche 911 di Cesare Bianco e Stefano Casazza.

Venti le A112 in lotta per il Trofeo A112 by Yokohama, nella folta schiera di iscritti tanti i pretendenti al successo. I leader della classifica Pietro Baldo e Davide Marcolini cercheranno certamente di bissare il successo ottenuto al Lana del mese scorso, ma la concorrenza è decisamente accreditata. Con cinque lunghezze di distacco Franco Beccherle insieme ad Emanuele Dal Bosco, cercherà di riscattare la sfortunata prestazione biellese. Attualmente terzi i detentori del titolo Giacomo Domenighini e Vincenzo Torricelli, sono ora in piena risalita.

 

Image

IL #CIRAS 2021 | Otto round per la stagione sugli asfalti storici 2021. Sanremo Rally Storico (7-8 aprile), poi il Targa Florio Historic Rally (7-8 maggio) poi il 16°Rally Storico Campagnolo (29 maggio) e il 10°Rally Lana Storico (19-20 giugno). La stagione estiva prosegue dunque sugli asfalti del Vallate Aretine e riprenderà a fine agosto con le Alpi Orientali Historic (21-22 agosto). Ultimi due round storici saranno la gara valida per l’europeo, il XXXIII Rally Elba Storico (23-26 settembre) e il gran finale al 4°Rally Storico Costa Smeralda (30-31 ottobre). con coeff. 1,5.

Maggiori informazioni sul CIRAS e sulle gare titolate sono disponibili nella pagina dedicata al Campionato tramite i vari canali social del Campionato [Pagina Facebook Rally Auto Storiche] e sul sito acisport.it.

TOP 3 ASSOLUTA E RAGGRUPPAMENTI

TROFEO NAZIONALE CONDUTTORI RALLY (ASSOLUTO): Marco Bertinotti (Porsche 911 RSR) 78 pt ; Lucio Da Zanche (Porsche 911 SC) 76 pt; Dino Vicario (Ford Escort RS1800) 70 pt

4°Raggr.: Matteo Luise (Subaru Legacy/Fiat Ritmo 130 Abarth) 45 pt; Enrico Canetti (Opel Corsa GSI) 26 pt

3°Raggr.: Giacomo Questi (Opel Ascona 2.0R) 56 pt; Luca Delle Coste (Fiat Ritmo 75) 50 pt; Massimo Giuseppe Giudicelli (VW Golf GTI) 42 pt

2°Raggr.: Marco Bertinotti (Porsche 911 RSR) 78 pt;; Bruno Graglia (Fiat Abarth 124 Rally) 13 pt

Nell’edizione 2020 la vittoria andò alla coppia “Lucky” - Fabrizia Pons su Lancia Delta HF Integrale Gruppo A e primo del 4°Raggruppamento. Gli altri raggruppamenti tutti su Porsche 911: 2° per Negri-Coppa, “terzo” per Lombardo-Livecchi e Dell’Acqua-D’Angelo nel 1°.