La magia di Matteo Luise, terzo assoluto a Sanremo

Alla seconda uscita sulla rinnovata Subaru Legacy, affiancato dal compaesano Handel, l'adriese è anche secondo nel quarto raggruppamento e vincitore della classe E4.
Image

(Comunicato Ufficio Sttama Matteo Luise)

Matteo Luise si regala un compleanno da favola al Sanremo Rally Storico, primo atto del FIA European Historic Rally Championship e del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, chiudendo sul terzo gradino del podio assoluto, assieme al compaesano Fabrizio Handel, ed ottenendo la seconda piazza nella generale di quarto raggruppamento, unita alla netta vittoria di classe E4, coronando un weekend da protagonista.

Il pilota di Adria, ritornato alla guida della Subaru Legacy gruppo A di Balletti Motorsport con la quale aveva siglato la vittoria assoluta sulle strade di casa nel 2017, mai si sarebbe aspettato di poter essere così competitivo, alla seconda apparizione sulla vettura della casa delle Pleiadi.

Principale incognita della vigilia era proprio l'affiatamento con la rinnovata trazione integrale giapponese ma il portacolori del Team Bassano confermava la propria innata capacità di adattamento, chiudendo il primo trittico di speciali con un buon quinto posto assoluto ed in piena scia al pluricampione “Lucky”, lontano soltanto poco più di sette secondi prima di essere rallentato, in modo importante, da una scelta di gomme rivelatasi non troppo felice.

Archiviata la prima frazione di gara, quella del Venerdì, si aprivano le danze della seconda, al Sabato, e tra il vicentino che si ritirava per una toccata e le Porsche che facevano la voce grossa Luise metteva nel mirino il terzo gradino del podio assoluto, mantenuto da “Zippo”.

Sulla speciale numero otto, quella di “Bignone”, l'adriese completava il sorpasso ai danni del pilota dell'Audi Quattro, attestandosi sempre tra i migliori cinque scratch in prova.

Man mano che i chilometri scorrevano sotto le ruote della Legacy il polesano continuava ad aumentare il feeling, consolidando la terza piazza assoluta grazie al quarto tempo sulla dieci.

Sulla ripetizione di “Vignai”, complici delle gomme arrivate alla frutta, Negri e “Zippo” tentavano il rientro ma il provvidenziale intervento del team Balletti Motorsport risolveva la partita.